Chrissie dei Pretenders e Julian degli Strokes aprono ristoranti

Non è certo una novità che pop e ristorazione vadano a braccetto.

Perlomeno dal 1989, quando aprì il ristorante “Sticky fingers” di Bill Wyman dei Rolling Stones, i due business vanno –con qualche eccezione, come ad esempio il locale di Britney Spears- piuttosto d’accordo. Ecco che alla lista dei musicisti che si lanciano nel campo del coltello e forchetta si aggiungono due nomi. Chrissie Hynde dei Pretenders, notoriamente vegetariana, dopo aver recentemente inaugurato il ristorante The VegiTerranean in Ohio ora progetta di dargli un fratello; VegiTerranean 2 dovrebbe sorgere, spera, a Ground Zero, proprio sul sito di quelle che furono le Twin Towers dell’Undici Settembre. E Julian Casablancas degli Strokes ha intanto appena aperto le porte dello Shin. Il frontman del gruppo si è imbarcato nell’impresa, un risto-barbecue coreano a Los Angeles, in società con vari suoi amici dello showbiz tra i quali Mark Ronson, il produttore preferito di Amy Winehouse.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.