Allarme UE: 'Lettori mp3 mettono in pericolo l'udito'

E' "motivo di seria preoccupazione", almeno per il Comitato scientifico per i rischi sanitari emergenti della Commissione Ue, l'abuso di lettori mp3 da parte dei più giovani: in particolare, almeno a detta del pool di esperti assembleto da Bruxelles, l'utilizzo continuato di iPod e affini per oltre un'ora al giorno - prolungato per oltre cinque anni - potrebbe causare danni irreversibili all'udito.

La categoria maggiormente a rischio, secondo gli studi più recenti, sarebbe quella dei teenager che ascoltano in cuffia ad alto volume gli mp3 dai riproduttori portatili: per arginare il pericolo la Commissione si starebbe preparando a vagliare dei provvedimenti da attuare in collaborazione con le maggiori case produttrici. Le quali, occorre ricordare, già da diverso tempo non mancano di inserire nei manuali di utilizzo degli apparecchi avvisi circa i pericoli connessi all'utilizzo dei lettori ad alto volume.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.