'Luna persa' di Max Manfredi: 'Il brano con De André è un regalo per tutti'

'Luna persa' di Max Manfredi: 'Il brano con De André è un regalo per tutti'
“Luna persa” è il titolo del nuovo album di Max Manfredi, il quinto della sua carriera, che viene pubblicato a quattro anni di distanza dal precedente “Live in blu”: “In questi quattro anni”, ha spiegato a Rockol il cantautore genovese, “ho fatto molti concerti, mi sono avvicinato alla musica antica, ho fatto partecipazioni teatrali, e ho avuto il tempo necessario per conoscere meglio i miei musicisti, suonarci insieme e amalgamarci al meglio. E’ normale poi che una parte di me fosse concentrata sulla lavorazione del nuovo disco”.
L’album è composto da dodici brani inediti più il brano che Manfredi scrisse ed interpretò poi con Fabrizio De André nel 1994: “Scrissi ‘La fiera della Maddalena’ tempo fa”, ricorda Max, “e la prima stesura era molto più lunga. Fabrizio la sentì a casa di un mio amico che lavorava per Musicultura, quello che una volta era il Premio Recanati. Gli piacque subito e inizialmente avrebbe dovuto accompagnarmi con la chitarra durante una mia esibizione proprio a Recanati, ma per motivi di lavoro non è riuscito ad esserci. Così abbiamo deciso di registrarla, ed io l’ho pubblicata nel mio secondo album ‘Max’. Ai tempi l’etichetta di distribuzione era la BMG, e secondo me avevamo sposato il mio progetto senza saperne il motivo. Non ci fu molta promozione intorno al disco, e quando terminarono le copie in vendita, non venne mai più ristampato. Ho scelto di inserirla in ‘Luna persa’”, spiega, “per dare l’opportunità ai fan e non di avere il brano su un supporto fisico, senza doverla scaricare da Internet, dove tra l’altro molti pensano che io sia Francesco Guccini. Inutile dire anche che è una scelta per certi punti di vista promozionale, mi piacerebbe che in questo modo chi ama De André ma conosce meno la mia musica possa avvicinarsi a ciò faccio”.
Manfredi oltre a scrivere e comporre musica, ha pubblicato due libri tra cui “Libro di Limerick” nel 1994 e l’opera letteraria “Trita provincia” nel 2002: “Si, alla fine faccio quello che fanno tutti. Al giorno d’oggi bene o male molte persone usano i blog per scrivere di sé, e parlare con la gente. Io invece ho pubblicato due libri e scrivo canzoni. Ci sono brani presenti in questo disco per esempio che sono molto datate rispetto ad altre di ultima produzione. A casa ho una sorta di contenitore virtuale in cui sono riposte tutte le canzoni che ho scritto ma che non ho ancora utilizzato. Sono a decantare, prima o poi verranno buone”. Max presenterà dal vivo il suo nuovo album oggi, venerdì 10 ottobre, presso l’Auditorium Demetrio Stratos di Radio Popolare a Milano.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.