YouTube, presto musica (e altro) in vendita

YouTube, presto musica (e altro) in vendita
Sulla scia di MySpace (vedi News), anche YouTube inizierà presto a vendere musica (e non solo) on-line allestendo un servizio di e-commerce attraverso il quale renderà disponibili a pagamento file audio, film, programmi tv, videogiochi, libri, biglietti per concerti e altro ancora. Gli utenti del sito potranno ad esempio acquistare in tempo reale la registrazione audio originale del videoclip che stanno visionando grazie a un pulsante che rimanda direttamente all’iTunes di Apple o all’Mp3 Store di Amazon (in questo caso i rivenditori si spartiranno ovviamente gli introiti della vendita con YouTube, oltre che con la casa discografica, gli interpreti e gli autori).
L’iniziativa rientra nei tentativi di Google di trasformare il frequentatissimo sito di video sharing, 330 milioni di visitatori conteggiati soltanto per il mese di agosto 2008 e quasi 13 ore di materiale video “caricato” dagli utenti ogni minuto, in un’impresa redditizia: il colosso di Internet, che ha pagato a caro prezzo (1,65 miliardi di dollari) l'acquisto di YouTube da Chad Hurley e Steve Chen, non fornisce informazioni specifiche sui bilanci del sito, ma secondo alcuni analisti le proiezioni di incasso pubblicitario per il 2009 non superano i 200 milioni di dollari, a fronte dei 27 miliardi della casa madre. Per questo motivo YouTube sta sperimentando altre forme di raccolta pubblicitaria: tra le soluzioni proposte, l’organizzazione di concorsi sponsorizzati e l’utilizzo di formati come l’ “InVideo advertising” che permette di diffondere messaggi di testo a contenuto promozionale sotto il video in scorrimento sullo schermo.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.