Depeche Mode, il nuovo disco ancora con Mute ed EMI

Depeche Mode, il nuovo disco ancora con Mute ed EMI
Dave Gahan, Martin Gore e Andy Fletcher si trovano attualmente a New York per completare il lavoro sul nuovo album, dal titolo ancora segreto, annunciato ufficialmente per il 20 aprile del 2009 (il 21 negli Stati Uniti). Il disco sarà pubblicato in tutto il mondo dalla EMI, che con i Depeche Mode ha appena rinnovato il contratto discografico estendendolo per la prima volta anche agli Stati Uniti. Dal 1981, anno di uscita nel Regno Unito del suo singolo di debutto “Dreaming of me”, la band è legata all’etichetta Mute, oggi facente parte appunto del gruppo EMI. “Siamo molto contenti di continuare il nostro rapporto con la Mute”, ha detto Fletcher, “e abbiamo molta fiducia nel nuovo team e nel nuovo assetto della EMI”.
Come Rockol vi ha già riferito (vedi News), i Depeche Mode suoneranno in Italia il 16 1 8 giugno prossimi, rispettivamente allo stadio Olimpico di Roma e a San Siro (Milano), nell’ambito del loro Tour of Universe 2009.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.