Giuni Russo ‘dimenticata’ da Palermo e dalla Sicilia

Giuni Russo ‘dimenticata’ da Palermo e dalla Sicilia
L'Associazione Culturale GiuniRussoArte e Maria Antonietta Sisini, che promuovono, tutelano e diffondono l'arte, il nome e l'immagine di Giuni Russo, dopo quattro anni circa di attività tese ad ottenere un omaggio stabile e concreto da parte della Regione Sicilia a Giuni Russo, ci chiedono spazio per informare sullo stato della vicenda. Lo concediamo volentieri.

2003: Giuni Russo riceve una telefonata da parte di Federico Alessi, assistente dell'allora Direttore Artistico dei Grandi Eventi del Comune di Palermo Davide Rampello, nella quale la si invita a tenere un concerto al Teatro Massimo di Palermo. Nonostante le sue condizioni di salute peggiorassero, Giuni si recò a Palermo per concordare l'evento. Per cause a tutt'oggi sconosciute i propositi caddero nel vuoto ed il concerto non fu organizzato.

Settembre 2004: Subito dopo la scomparsa di Giuni, il Sindaco di Palermo, Diego Cammarata, esprime pubblicamente l'intenzione di tributarle onori, ma c’è chi - come l'allora vicepresidente del consiglio comunale Pino Apprendi - dichiara testualmente ai giornali: "...è morta una stella che la nostra città ha dimenticato, ma io mi opporrò a celebrazioni postume perchè sono il segno dell'umana ipocrisia". E nulla accade.

17 dicembre 2004: Pino Apprendi, in risposta ad una email di invito da parte di Maria Antonietta Sisini a celebrare l'Artista con atti concreti risponde: "...le confermo la mia completa disponibilità a supportare qualsiasi iniziativa di prestigio che abbia come scopo il tenere desta l'attenzione e la sensibilità nei riguardi di una grandissima artista, il cui splendore rimane nei nostri ricordi imperituro e indelebile. E' importante che nel nome di Giuni Russo si realizzi una iniziativa di grande valore artistico che abbia pure una significativa refluenza...". Belle parole, che, però, non hanno sèguito.

7 settembre 2008: Maria Antonietta Sisini, nella qualità di Presidente dell'Associazione GiuniRussoArte, scrive (sia via email che via fax) alla Regione Sicilia, nella persona dell'Assessore ai Beni Culturali Antonello Antinoro e per conoscenza a Rosaria Gallotta, responsabile del Servizio Promozione e Valorizzazione Iniziative Culturali Teatrali e Musicali. Nella stessa data scrive anche al Sindaco di Palermo Diego Cammarata. La lettera contiene la richiesta di l'intitolazione a Giuni Russo del Palchetto della Musica di fronte al Teatro Politeama, dove l'artista mosse i primi passi artistici, esibendovisi appena dodicenne. La GiuniRussoArte e Maria Antonietta Sisini addirittura si offrono di pagare le spese della dedicazione del monumento, e si spingono anche oltre, proponendo di realizzare a loro spese una statua in bronzo, per offrirla alla Sicilia.
Fino ad oggi, nessun cenno di risposta.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.