In vendita lo squat di Londra dove abitò Sid Vicious dei Sex Pistols

La casa abusiva di Londra dove abitarono Sid Vicious e Johnny Rotten dei Sex Pistols torna sul mercato.

Però completamente rifatta. I due occuparono l’appartamento numero 39 dell’edificio New Court, Lutton Terrace, nella zona di Hampstead ed ora, al termine di lunghi lavori di ristrutturazione, l’intero stabile è in vendita. Chi desiderasse acquistare una casa in loco deve però attendersi un salasso: i monolocali partono da 360.000 sterline, 455.600 euro. Se all’interno dell’edificio dello squat di Vicious e Rotten ovviamente non vi è più traccia, all’esterno però ve ne è una: Sid incise il suo nome su un mattone che è ancora intatto. Secondo la leggenda punk, Sid Vicious venne cacciato dall’appartamento 39 da sua madre, Anne Beverley. La signora non voleva che Sid tornasse a casa: voleva andare ad abitarci lei, al 39. Pare che la donna disse a Johnny e al figlio: “O voi, o me. E, visto che sarò io ad entrare qui dentro, voi due potete pure andare affan*ulo”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.