UK, la rivista Classic Rock lancia un'etichetta discografica

UK, la rivista Classic Rock lancia un'etichetta discografica
Mentre celebra i dieci anni di attività, la rivista musicale Classic Rock debutta sul mercato discografico con un’etichetta, Powerage, dedicata alla “musica rock ad alto voltaggio”. La nuova casa discografica è una joint venture tra il periodico e il distributore/negozio digitale Plastic Head e ha come missione quella di pubblicare dischi di artisti, soprattutto stranieri, in sintonia con la linea editoriale di Classic Rock: il compito di inaugurare il catalogo spetta ai rocker gallesi Lethargy, seguiti a novembre dai californiani Endeverafter e dai canadesi Pride Tiger. “Nel corso di questi anni a Classic Rock abbiamo scoperto una quantità incredibile di nuovi talenti nel campo dell’hard rock, ed è sempre stato molto frustrante osservare che nessuno, nelle case discografiche tradizionali, si accorgesse di queste grandi band e fosse disposto a dar loro il sostegno che meritano”, ha spiegato l’editore della rivista Chris Ingham.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.