Online fingono di essere Tyler degli Aerosmith: lui li denuncia tutti

Online fingono di essere Tyler degli Aerosmith: lui li denuncia tutti
Attenzione, in Rete, a fingere d'essere questo o quel personaggio: questo perlomeno il messaggio che sembra voler comunicare Steven Tyler. Il cantante degli Aerosmith, stanco di dover leggere dei post pubblicati su vari blog a suo nome, ha infatti sporto denuncia contro ignoti. Tyler si sarebbe specialmente imbufalito dopo aver letto degli interventi, firmati "Steven Tyler", in cui si rivelavano particolari intimi della sua relazione con la fidanzata Erin Brady.

La Brady, definita "una tipa molto rock'n'roll", è entrata nella vita di Stephen Victor Tallarico (nonno calabrese) dopo che nel 2005 il cantante è stato lasciato dalla moglie Teresa. Steven ha presentato denuncia presso la Superior Court di Los Angeles.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.