Il primo anno di Zavvi (ex Virgin): tutto bene, tranne la musica

Tempo di primi bilanci per Zavvi, la società che ha rilevato in Inghilterra i Virgin Megastore (vedi News): a dispetto della crisi economica il primo anno di attività si è chiuso con un risultato ampiamente positivo, 10,2 % in più rispetto all’ultimo fatturato della precedente gestione, anche se nel frattempo le vendite di prodotti musicali sono calate di un altro 18 %. L’amministratore delegato Simon Douglas ne attribuisce la colpa ai soliti motivi, concorrenza del download e pochi dischi di forte appeal commerciale sul mercato, ma si professa ancora ottimista, sottolineando che gli ultimi tre mesi del 2008 si prospettano potenzialmente tra i migliori degli ultimi anni per qualità e quantità di uscite discografiche.

Una nota positiva arriva dai download di musica digitale, che Zavvi ha incrementato in un anno del 148 %, mentre le vendite di dvd (l’articolo più venduto dalla società) sono cresciute del 2 % e quelle dei videogiochi (al secondo posto per incidenza sul fatturato) ora rappresentano il 30 % del giro d’affari; intanto si sono incrementate del 47 % le vendite di prodotti “secondari” come libri e t-shirt, che con i dischi in vinile occupano ora l’intero piano interrato del negozio londinese di Oxford Street.
Zavvi ha aperto tre nuovi punti vendita nel corso dell’anno, a Belfast, Camberley e Glasgow (mentre ha chiuso a Sutton), e si appresta a inaugurare altri negozi a Bristol, Derby, Blackpool e Liverpool: quest’ultimo aprirà i battenti il 30 settembre e sarà più grande anche di quello di Oxford Street.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.