Comunicato Stampa: Alma Swing live al Blue Note di Milano

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.


ALMA SWING

DOMENICA 14 SETTEMBRE IN CONCERTO AL BLUE NOTE MILANO

La stagione 2008-2009 del BLUE NOTE MILANO (via Borsieri, 37) vedrà tra i suoi primi ospiti un gruppo italiano che si è distinto per la singolare esperienza di ricerca musicale: gli ALMA SWING (Lino Brotto alla chitarra principale, Mattia Martorano al violino, Andrea Boschetti alla chitarra ritmica, Diego Rossato alla chitarra ritmica e Beppe Pilotto al contrabbasso), in concerto domenica 14 settembre nel tempio del jazz milanese.
La scaletta della serata comprenderà brani tratti dal repertorio classico-manuche come “Bossa dorado”, “Minor Swing” e “Nuages” tratti dal loro primo disco “Rythme Futur” e brani tratti dall’ultimo album “Django in Italia" (tra i quali “Canzone da due soldi”, “Tu si na cosa grande” e “Guarda che luna”), oltre naturalmente a numerosi brani originali composti per gli Alma Swing da Lino Brotto.

Per questa serata lo spettacolo sarà unico alle ore 21.00 (apertura porte: ore 19.30; per informazioni/prenotazioni: 899700022). Il prezzo dei biglietti acquistati entro le due ore precedenti ogni concerto è di 15,00 euro (prezzo “advance”) mentre il prezzo dei biglietti acquistati direttamente all’ingresso dello spettacolo è di 20,00 euro (prezzo "door").E’ previsto inoltre uno sconto del 40 % sul prezzo “door” (prezzo del biglietto scontato pari a 12,00 euro) per i clienti in pensione oltre i 65 anni (per entrambi gli spettacoli). I biglietti Speciale Pensionati possono essere acquistati esclusivamente presso il Box Office del Blue Note nei normali orari di apertura.

Gli Alma Swing recepiscono la tradizione europea del jazz degli anni Trenta e Quaranta, proponendo un hot jazz contaminato dalla cultura nomade manouche dell'Europa continentale, dalla mondanità parigina e dalla swing craze afro-americana.

Discostandosi dall’esperienza d’oltre oceano, gli Alma Swing raccolgono le basi estetiche di un jazz a corde legato al chitarrismo di Django Reinhardt e alla finesse di Stéphane Grappelli, icone del jazz francese, aprendone alla modernità i contenuti peculiari. Con la silhouette dell’orchestra rétro e un organico acustico in cui sono protagonisti le tipiche chitarre manouche ed il violino, gli Alma Swing interpretano con personalità le suggestioni di un'epoca impresse nel vinile e nella voce dei grammofoni, sottolineando l'estrema attualità di questo coinvolgente sound anche ai giorni nostri. .

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.