Francia, le nuove misure contro il file sharing illegale rimandate al 2009

Francia, le nuove misure contro il file sharing illegale rimandate al 2009

La discussa legge francese "delle tre infrazioni" che obbligherebbe i service prodiver a disconnettere da Internet chi insiste nel diffondere abusivamente musica in rete (vedi News), non entrerà in vigore prima dell’anno prossimo, a dispetto del sostegno pubblicamente espresso da parte del presidente della Repubblica Nicolas Sarkozy. “Della nuova normativa si discuterà, nella migliore delle ipotesi, entro la fine dell’anno, ma una votazione sul testo non avrà luogo prima del 2009” ha spiegato Herve Rony, direttore generale dell’associazione locale dei discografici SNEP, interpretando l’impazienza dell’industria “che ha bisogno di conoscere al più presto quali siano le regole del gioco”.
Anche perché nel frattempo il mercato locale della musica registrata continua a perdere colpi: i dati relativi al primo semestre 2008 diffusi dalla stessa SNEP calcolano il fatturato industriale in 278,7 milioni di euro, il 12,2 % in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (le previsioni, ha sottolineato il presidente dell’associazione e di Sony BMG France Christophe Lameignere, erano ancora più pessimistiche). Nello stesso arco temporale le vendite di musica digitale sono cresciute a 36 milioni di euro, 20,2 dei quali generati da servizi di telefonia mobile (4,67 milioni appena dalle suonerie, crollate del 28 %), 12,4 milioni dai download da Internet e 3,4 milioni dai servizi di streaming e in abbonamento. Al dettaglio, tuttavia, il giro d’affari della musica registrata, 442,1 milioni di euro, è crollato di oltre il 17 % rispetto ai primi sei mesi del 2007.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.