«Mia figlia ha spinto Cobain al suicidio», dice il padre di Courtney Love

«Mia figlia ha spinto Cobain al suicidio», dice il padre di Courtney Love
Hank Harrison, il padre di Courtney Love, ha dato alle stampe il libro “Kurt Cobain: beyond Nirvana”, in cui suggerisce che la cantante delle Hole nonché sua diretta discendente abbia avuto un ruolo attivo nello spingere il leader dei Nirvana al suicidio. Nella dedica introduttiva, il signor Harrison scrive: “Vorrei che mia nipote Frances” - la figlia di Courtney e Kurt - “un giorno leggesse quanto ho scritto, sapendo che ho cercato di fare quello che ritenevo giusto per tutte le persone che amo…”
La nota riassume tra l’altro quello che il sentimento ispiratore di tutto il libro: “Quando Kurt era vivo, molte associazioni reazionarie si stavano mobilitando per danneggiarlo. I conservatori lo consideravano una sorta di pifferaio di Hamelin. I liberali lo consideravano come una scheggia impazzita. Sua moglie lo considerava un fastidio”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.