Stati Uniti, dal broadcast via cavo e via satellite nuove entrate per gli autori

I 375 mila autori, compositori ed editori di canzoni iscritti alla BMI/Broadcast Music Inc. americana (30 mila dei quali aggiuntisi nel corso degli ultimi dodici mesi) sembrano essere al riparo dalla crisi. Nell’anno fiscale chiuso il 30 giugno, infatti, l’agenzia statunitense di “collecting” ha registrato il ventiquattresimo incremento consecutivo delle entrate, 901 milioni di dollari che equivalgono a un miglioramento del 7,4 % sui risultati dell’anno precedente; di questi, 786 milioni di dollari (+ 8 %) verranno distribuiti tra gli associati.

L’analisi delle voci di entrate (il 73,7 % da licenze d’uso accordate sul territorio nazionale, il 26,3 % dall’estero) evidenzia l’importanza crescente delle nuove forme di pubblica diffusione della musica registrata: 208 milioni di dollari (il 23,1 % delle entrate) provengono dalle stazioni televisive via cavo e dalle radio e tv via satellite (contro i 340 milioni di dollari, 38 %, versati dai “broadcaster” tradizionali), 97 milioni (11 %) da bar, negozi e centri commerciali, 15 milioni dai social network di Internet e dalle società che vendono suonerie telefoniche. “E’ il nostro atteggiamento orientato al business e alla tecnologia che ha permesso alla BMI di continuare a incrementare le sue entrate di oltre il 7 % all’anno, quasi raddoppiando il gettito nell’arco degli ultimi dieci anni”, ha spiegato il presidente e ceo dell’agenzia Del Bryant.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.