Continua il giallo su Charles Trenet: ma del patrimonio restano solo e briciole

A sette anni dalla scomparsa di Charles Trenet, la sua famiglia solleva alcune pesanti accuse nei confronti dell'ex segretario e compagno di una vita Georges El Assidi: secondo la sorellastra del cantante Lucienne (e altri parenti), è improbabile che Trenet abbia lasciato tutta la sua eredità a El Assidi di sua volontà, senza subire pressioni psicologiche da parte dell'uomo.
La donna è inoltre convinta dell'esistenza di un secondo testamento in cui il patrimonio sarebbe stato spartito equamente, documento del quale oggi non c'è alcuna traccia. El Assidi ha definito le accuse "ridicole", spiegando che "Trenet era lucido quando ha firmato il testamento". Inoltre, l'ex segretario fa sapere che oggi di quel patrimonio resta ben poco, visto che da alcuni anni è impegnato in una causa con la società danese che avrebbe dovuto gestire l'eredità ma che non ne è stata capace. (Fonte: La Repubblica, Quotidiano Nazionale e Corriere della Sera)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.