Pioggia di multe per i concerti estivi all'Arena di Milano

Pioggia di multe per i concerti estivi all'Arena di Milano
L'Arpa (l'Agenzia Regionale per l'Ambiente) ha misurato nei mesi scorsi le emissioni acustiche e le vibrazioni provocate dai concerti all'Arena di Milano, e il verdetto non è stato particolarmente positivo: il concerto dei Radiohead del 17 giugno è stato definito "fuori volume", quello di Lenny Kravitz del 17 luglio è durato mezz'ora di troppo e lo stesso vale per il live tenuto dai Subsonica quattro giorni dopo.
"Il rock estivo dell'Arena civica non ha rispettato i limiti di inquinamento acustico", ha comunicato l'Arpa, e le multe non si sono fatte attendere, ma l'Assessore Giovanni Terzi è determinato a risolvere i problemi di acustica entro la prossima stagione. (Fonte: Corriere della Sera)
Dall'archivio di Rockol - Radiohead: Thom Yorke e l'imprecazione in loop
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.