Avril Lavigne troppo sexy per la Malaysia

Avril Lavigne troppo sexy per la Malaysia
L'ala giovane del partito Pan-Malaisiano Islamico ha chiesto al governo della Malaysia di cancellare il concerto di Avril Lavigne previsto per il 31 agosto, festa nazionale dell'indipendenza, perché le sue movenze sul palco sarebbero troppo sexy.
"E' troppo sexy per noi e non è bene per gli spettatori malaysiani", ha dichiarato Kamarulzaman Mohamed. "Non vogliamo che il nostro popolo, i nostri adolescenti, vengano influenzati dalla sua esibizione. Vogliamo artisti puliti, artisti che siano dei buoni modelli da seguire".
Kamarulzaman ha spedito una lettera di protesta al Ministero della Cultura e al sindaco di Kuala Lumpur chiedendo la cancellazione del concerto, ma il dipartimento del Ministro della Cultura ha dichiarato che non è ancora stata emessa l'autorizzazione per il concerto e che, martedì 19 agosto, sarà valutata la proposta dell'organizzazione.
Galaxy Group, società che organizza il tour di Avril, ha dichiarato che lo spettacolo non contiene alcun elemento negativo e che il rapportò con le autorità locali finora è stato molto positivo.
Il governo della Malaysia richiede agli artisti un protocollo di comportamento che comprende l'utilizzo di vestiti che coprono tutto il corpo fino alle ginocchia, il divieto di immagini con riferimenti osceni o legati all'uso di droghe, e il divieto di saltare, urlare, abbracciarsi e baciarsi sul palco.
Lo scorso anno Gwen Stefani si adatto a queste regole ferree per potersi esibire, mentre Christina Aguilerà evitò la Malaysia durante il suo tour asiatico.
Nel 2006 le Pussycat Dolls vennero punite con una multa di diecimila Ringgit (quasi tremila dollari) per aver deliberatamente ignorato le "regole della decenza".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
15 mar
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.