Rai e Comune ancora in lotta: il Festival di Sanremo rischia grosso

La Rai e il Comune di Sanremo non sono ancora arrivati a un accordo per la prossima edizione del Festival, che rischia così di saltare.
Il direttore generale della rete televisiva Claudio Cappon ha inviato una lettera al sindaco Claudio Borea in cui minaccia di sospendere la manifestazione per un anno se non si stringerà immediatamente un accordo. Nella missiva, Cappon avvisa inoltre il primo cittadino che anche l'esito del prossimo incontro dovesse essere positivo, "ulteriori ritardi potrebbero pregiudicare seriamente la tempistica d'avvio della fase realizzativa del Festival".
Insomma, si deve arrivare subito a una soluzione e metterla in pratica al più presto, oppure per questa edizione il sipario dell'Ariston rimarrà chiuso. Borea si è dichiarato disponibile a un incontro urgente per giungere a una "posizione di reciproca convenienza".
Tra i punti di scontro ci sarebbe anche il destino del Dopofestival: la Rai vorrebbe eliminarlo mentre il Comune punta a valorizzarlo. (Fonte: La Stampa)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.