Classifiche UK: spopola ‘Mamma mia!’ degli Abba, ma niente numero uno

Stranezze, o forse meglio regole applicate rigidamente, fanno sì che l’album più venduto di questa settimana in Gran Bretagna finisca fuori dalla classifica. Si tratta della colonna sonora del film “Mamma mia!” con musiche degli Abba, la formazione pop scandinava anni Settanta: il disco conquista il primo posto della chart delle raccolte ma viene escluso totalmente da quella “normale” nella quale, per una curiosa coincidenza, va al numero uno Basshunter, DJ svedese e quindi della stessa nazionalità degli Abba. Quindi, nonostante “Mamma mia!” abbia venduto un eccezionale numero di copie, la compilation “Gold” degli stessi Abba si trova al numero 5 della lista avendo venduto meno; mentre di "Mamma mia!" non c'è traccia in Top 10. A complicare le cose -ma qui siamo nei terreni di caccia dei maniaci delle classifiche- in realtà "Mamma mia!" c'è: si trova al numero 19, proveniente dal 35. Ma nella classifica ufficiale può entrare la sola versione "cast", mentre l'edizione "soundtrack" deve rimanere fuori. Fine del capitolo Abba. La cinquina di testa è così composta: sul trono va "Now you're gone" di Basshunter, al numero due c'è "Viva la vida" dei Coldplay, al tre entra -un po' a sorpresa- "Melody" di Sharleen Spiteri, la cantante scozzese dei Texas, al quattro ecco "Rockferry" di Duffy (il disco raggiunge le 20 settimane di permanenza), al cinque, come si diceva, si piazza la raccolta "Gold" degli Abba. Nessuna nuova entrata nella seconda metà della Top 10, anche se sono da rimarcare la re-entry di "Piano man" di Billy Joel al 9 e "Hard candy" di Madonna che si risolleva dal 14 al dieci.
Per quanto riguarda i singoli, "Dance wiv me" di Dizzee Rascal rimane al vertice. Una sola new entry in tutta la Top 10 (e due nella Top 40, veramente scarso ricambio questa settimana): è, al numero 2, "One for the radio" dei McFly, gruppo rock londinese fondato nel 2004 e parzialmente proveniente dall'evaporazione della boyband dei Busted. "All summer long" di Kid Rock, che sta andando molto bene negli USA, passa dal 6 al 3. Chiudono la Top 5 "All I ever wanted" di Basshunter (Jonas Erik Altberg, DJ e musicista svedese) e "No air" di Jordin Sparks. Nella seconda parte della Top 10 da osservare principalmente due soli movimenti: "Give it 2 me" di Madonna che rimbalza dal 17 al 7 e "Shut up and let me go" dei Ting Tings che si risolleva dal 16 al 9. Esordi per ora decisamente tiepidi per due blasonati gruppi: "Can't go back" dei Primal Scream debutta al numero 48, "Sleep when I'm dead" dei Cure al 68.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.