Censura tv: i Garbage accettano, Lucinda Williams rifiuta

Censura tv: i Garbage accettano, Lucinda Williams rifiuta
I Garbage hanno accettato di cambiare il testo di una loro canzone per esigenze televisive. In un episodio che ricorda quello, storico, che vide i Rolling Stones invitare a trascorrere "un po' di tempo" invece che "la notte" insieme, Shirley Manson ha proceduto all'autocensura durante quello che una volta era uno show tv abbastanza audace: il "Saturday Night Live" che vide le gesta, tra gli altri, di John Belushi e di Eddie Murphy. La frase incriminata è all'interno di "When I grow up", quando si parla di "pioggia dorata" - un'allusione a una pratica sessuale per palati fini. Al contrario, la vincitrice del Grammy nella categoria "traditional folk", Lucinda Williams, ha rifiutato le stesse pressioni durante il popolarissimo show "Good Morning America", dove le avevano fatto notare che la sua canzone era un po' deprimente.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.