Leoni Sceti, nuovo capo EMI: 'Non metterò il naso nelle scelte musicali'

Leoni Sceti, nuovo capo EMI: 'Non metterò il naso nelle scelte musicali'
Grande risalto, sui principali quotidiani britannici, alla figura di Elio Leoni Sceti (nella foto), scelto da Guy Hands come nuovo amministratore delegato della EMI Recorded Music (vedi News). Intervistato da giornali autorevoli come il Times e il Guardian, il giovane manager romano ha subito voluto precisare che, non avendo alcuna esperienza nel music business (proviene da una multinazionale, Reckitt Benckiser, leader nei prodotti per la pulizia della casa e per la salute) non metterà il naso nella gestione artistica della casa discografica. “Non sono un esperto di musica”, ha ammesso, confessando di amare soprattutto Beatles, Norah Jones e Coldplay (tutti, guarda caso, artisti EMI). “Abbiamo un sacco di dirigenti competenti in materia che possono farlo al posto mio”, ha aggiunto, riferendosi implicitamente a Nick Gatfield e a Billy Mann, nuovi responsabili A&R rispettivamente per Nord America/Regno Unito e per il resto del mondo.
Dal 1° ottobre, tuttavia, sarà lui a guidare la casa discografica inglese, percependo uno stipendio che i bene informati collocano oltre il milione di sterline all’anno. “Provengo da un settore che tratta prodotti di marca”, ha raccontato alla stampa inglese, “e ciò di cui l’industria musicale oggi ha bisogno è una comprensione altrettanto approfondita di come costruire un brand intorno ai propri artisti. Il ‘branding” sviluppa una relazione emotiva con l’utente e genera fedeltà. Creare marchi e il valore che ad essi viene associato è il contributo che posso portare a questa industria. La sfida principale consiste nel monetizzare la crescita trasferendola in risultati finanziari”, Cosa farà per provare a trattenere i Rolling Stones che molti danno in partenza dalla EMI, gli ha chiesto il Times? “Non lo so, non ci ho ancora pensato”, ha risposto Leoni Sceti. “Ma sono sicuro che Mick Jagger prenderà la decisione più giusta per lui”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.