San Siro e concerti, liaison maledetta: esposto al Boss, paura-mezzi per il Liga

San Siro e concerti, liaison maledetta: esposto al Boss, paura-mezzi per il Liga
Ancora polemiche, ripicche e proteste legate a spettacoli musicali realizzati allo stadio San Siro di Milano (vedi News): l'Arpa medita di depositare un esposto in procura contro i 22 minuti di extra concessi da Springsteen al suo pubblico, che avrebbero reso lo spettacolo fuori norma, nello specifico ai sensi dell'articolo 659 del codice, diventando pertanto di "disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone". L'ATM, dopo la crisi logistico-organizzativa che ha lasciato molti spettatori a piedi dopo lo show del Boss, protesta con Friends & Partners (e non Barley Arts, come citato dal Corriere della Sera), organizzatrice del concerto di Ligabue i prossimi 4 e 5 luglio (vedi News, Concerti): con una richiesta di potenziamento del servizio fatta con così scarso anticipo - la domanda per corse extra di bus e metro sarebbe giunta all'azienda solo ieri - per un evento programmato da così tanto tempo "ci si mette in difficoltà", ha fatto sapere un portavoce dell'ATM. Critici anche i sindacati: "Il personale ha paura a lavorare dopo i concerti: troppi ubriachi". I residenti di San Siro, manca a dirlo, protestano, minacciando di fare proseliti nelle altre aree di Milano - come, ad esempio, l'Arena Civica - deputate ad ospitare spettacoli: "Il comune non gestisca questi eventi come fiere di paese". Le voci da Palazzo Marino: "Il comune garantisca agli spettatori il ritorno a casa coi mezzi e non obblighi gli artisti a fare bis con un occhio all'orologio", chiede il consigliere Maran. L'assessore Terzi si sfoga: "Basta con la cultura del no: la città vuole i grandi eventi. Vuole vivere". (Fonte: Repubblica, Corriere della Sera)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.