Starbucks fa un altro passo indietro: meno cd nei punti vendita

Starbucks fa un altro passo indietro: meno cd nei punti vendita
Sembrava destinata a diventare uno dei nomi di punta del mercato discografico del 2000, e invece Starbucks con la musica ha deciso di avere meno a che fare. Affidata in gestione al gruppo Concord l'etichetta Hear Music (vedi News), dal mese di settembre la celebre catena di caffetterie ridurrà anche drasticamente l’assortimento di cd acquistabili nei suoi punti vendita: da dodici e più titoli a non più di quattro alla volta, mentre in oltre 6.500 caffetterie dislocate tra Stati Uniti e Canada scompariranno gli scaffali destinati alla vendita di dischi.
Dopo l’uscita di scena di Ken Lombard, insomma, per Starbucks le cose stanno cambiando rapidamente: i tempi di “Genius loves company” di Ray Charles e del contratto esclusivo con Paul McCartney sembrano già lontani, e nonostante i 4,4 milioni di album venduti nel 2007 la società di Seattle sembra avere già rinunciato (per problemi finanziari e motivi di convenienza economica) all’ambizione di giocare un ruolo rilevante nel music business.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.