Bloom 06, ex Eiffel 65: 'Sempre in bilico tra pop e dance'

Bloom 06, ex Eiffel 65: 'Sempre in bilico tra pop e dance'
Fino a due anni fa giravano il mondo con il nome di Eiffel 65 suonando i loro successi "Blue", "Moove your body" e "Too much of heaven" nelle discoteche, ma ora sono "rifioriti": Maurizio Lobina (Maury) e Gianfranco Randone (Jeffrey) sono i Bloom 06.
I due artisti hanno dato alle stampe il loro secondo album con la nuova formazione, che li vede in coppia senza Gabriele Ponte (Dj Gabry Ponte).
Il disco si intitola "Crash test 02" ed è il seguito del precedente "Crash test 01": si potrebbe affermare che i due musicisti hanno una certa propensione ad utilizzare i numeri, presenti un po' ovunque.
"In realtà il numero che segue il nostro nuovo nome è lì per caso", ha spiegato Maury, "avevamo deciso di chiamarci Bloom, che significa fiorire, rinascere. Quando abbiamo comunicato la notizia ai nostri fan, ci hanno fatto notare che era il giorno 6 giugno del 2006: così abbiamo completato il nome in Bloom 06".
Anticipato dal singolo "Un'altra come te", per il quale è già stato girato un video che ha come protagonista l'auto "Kitt" del telefilm "Supercar", il disco segue nuove influenze artistiche rispetto alle produzioni degli anni Novanta.
L'ispirazione maggiore è probabilmente quella dei Depeche Mode, così come della musica anni Ottanta in generale: "Noi arriviamo dalla dance. Nel '92, quando abbiamo cominciato a lavorare insieme, eravamo immersi nelle logiche dei club, dell'elettronica, molto diverse da quelle del circuito pop. Però, forse per via degli anni in cui siamo cresciuti o per il fatto che in Italia la tradizione musicale è legata alle canzoni, abbiamo sempre amato la melodica", ha spiegato Maury, che oltre ad essere un dj è anche pianista.
"Così ci siamo ritagliati il nostro spazio in un genere ibrido: non riusciamo a fare a meno della dance e neppure della pop", ha precisato Jeffrey, che ha poi raccontato di come, nonostante ciò, questo secondo disco dei Bloom 06 sia più vicino all'elettronica rispetto al precedente.
Seppur differenziati tra loro, gli album del duo Jeffrey e Maury seguono però un'unica via, ed è per questo che portano lo stesso titolo.
"Sono correlati", hanno precisato i due, "per questo abbiamo scelto di pubblicarli con titoli seguiti da numeri sequenziali. Così come accadde con i Led Zeppelin, anche noi vorremmo realizzare un viaggio musicale che si evolve per tutti i nostri dischi".
Riguardo alla scelta del titolo, "Crash test", Jeffrey ha aggiunto: "L'abbiamo voluto perché è internazionale. E poi è una provocazione, quando fai una prova d'urto lanci il tuo veicolo a grande velocità contro una parete, lo metti alla prova. Scopri quanto vale veramente, se hai fatto un buon lavoro".
Con questa pubblicazione quindi, i Bloom 06 proveranno per la seconda volta la validità delle loro nuove produzioni.
Mentre assicurano che presto saranno disponibili delle versioni remix del singolo "Un'altra come te", i due amici e collaboratori informano anche che la scelta del prossimo singolo sarà "orientata più in direzione della pista da ballo che non delle radio commerciali": si torna ai club, quindi, ma con un occhio di riguardo alla musica "vera", suonata da strumenti musicali.
Ed è per questo che con loro sul palco, al posto del dj, ci sarà un musicista polistrumentista: "Matteo suona la chitarra, il basso e molto altro. Per chi volesse sentire e vedere dal vivo il nostro nuovo show, il 22 giugno saremo all'Old Fashion di Milano", ha concluso Jeffrey.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.