Comunicato Stampa: R.I.V. - Rock Indipendente nel Vimercatese, prima edizione

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

R.I.V. Festival 2008 (I° edizione)

Rock Indipendente nel Vimercatese

23-24-25 Giugno 2008 - Area Feste, via degli Atleti - Vimercate (MI)

RIV è l’acronimo che abbiamo scelto per battezzare il primo festival dedicato alla musica indipendente nell’area del Vimercatese, una realtà in continua crescita che ogni anno vede nascere gruppi giovani e motivati che coltivano la passione di dar vita a nuovi generi, ritmi e canzoni con la sola ambizione di trovare un palco dal quale diffondere la propria arte.

\\\\Un palco per i giovani artisti vimercatesi:

Un festival musicale a Vimercate... se ne sentiva la mancanza? Eccome. Negli ultimi dieci anni abbiamo assistito a un vertiginoso calo nella quantità e qualità delle proposte musicali sul nostro territorio. Sono diminuiti i concerti, i festival, le rassegne musicali, di conseguenza sono diminuite le occasioni per i giovani musicisti di fare ascoltare la propria musica. A Milano, nella Bergamasca e nel Bresciano la scena musicale è in ottima forma, ogni estate flotte di appassionati si spostano dalla metropoli per raggiungere i palchi dei festival provinciali. La nostra zona, però, non sembra essere toccata da questo “rinascimento del rock” e ogni anno presenta un’offerta musicale inspiegabilmente inferiore alla media. Parallelamente, i locali e gli organizzatori di eventi danno uno spazio maggiore a concerti di cover-band e a concorsi musicali a premi. Noi intendiamo porci controcorrente rispetto a questa tendenza, e privilegiare sui nostri palchi quei gruppi che propongono musica propria senza alcun spirito di competizione.

\\\\Perchè “nel Vimercatese”?

Negli ultimi anni i comuni della Brianza Est si stanno sempre più avvicinando, annulando i confini per consolidarsi in un comune allargato e sparso sul territorio. Noi di Acropolis siamo convinti che insieme ai processi politici e istituzionali che stanno favorendo la nascita di questa realtà territoriale, si stia sviluppando un intenso fermento culturale. Siamo convinti che il vimercatese abbia un panorama musicale in delicata fase di crescita, ogni anno nascono gruppi interessanti che spesso rischiano di rimanere nell’ombra dei più visibili colleghi milanesi.

\\\\Gli artisti di quest’anno:

Nei tre giorni di questa prima edizione si alterneranno band della scena vimercatese e importanti artisti provenienti da tutta Italia. Abbiamo scelto questa formula per garantire alle band vimercatesi un’affluenza di pubblico e una visibilità che da sole potrebbero ottenere. Affiancare artisti del calibro di Fabrizio Coppola e Lilith ai gruppi della zona permetterà loro di farsi conoscere da un pubblico più vasto e proveniente da tutta la provincia.


\\\\Il calendario:

\\\\\23 giugno:

Lilith & the Sinnersaints:

Lilith, al secolo Rita Oberti, è l’indiscussa guest star di questo primo RIV Festival. Fondatrice e leader della storica band piacentina Not Moving (un punto di riferimento indiscusso per la scena noise e punk degli anni ’80), Lilith ritorna dopo quasi vent’anni in splendida forma con un disco “The Black Lady and The Sinnersaints” in cui sono ancora presenti tutti gli ingredienti che da sempre rendono unica la sua musica: punk, blues, folk, rock e la calda voce che l’ha resa grande. Il nuovo album, disponibile da febbraio 2008, vede la collaborazione di Santo Niente , Giovanni Ferrario, Julie's Haircut , Francois Regis Cambuzat , Peluqueria Hernandez, Temponauts , Tav Falco , Tony Face , Paolo Negri , Luigi Betty Blue Milani, Massimo Vercesi

Stardog:

I vimercatesi Stardog si distinguono per un intenso live maturato in oltre due anni di attività nei più fumosi e malfamati locali del nord Italia. Sanguigni e passionali, sexy e notturni, i loro concerti calano il pubblico in una torrida atmosfera tra languore e energia, le loro canzoni e le cover che ogni tanto vengono proposte (da Bowie ai Depeche Mode ai Joy Division...) scandiscono minacciose inquietudini e gocce di romanticismo. Si definiscono "rock noir", per le torbide atmosfere sognanti e inquiete, a cavallo tra il primo Nick Cave, Mark Lanegan e un “Chris Isaak uscito a bere qualcosa con David Lynch”: chitarre riverberate, songwriting acido, cantato sguaiato e melodrammatico, suoni crudi e grezzi, pathos ipnotico e a volte ironico, testi in bilico tra spleen, amore e violenza sensuale. Hanno da poco finito di incidere il loro nuovo disco, “L’Aleph”, che a breve vedrà la luce.

\\\\\24 giugno:

Fabrizio Coppola & Band:

Cresciuto musicalmente con i cantautori e il rock americano, Fabrizio Coppola è ad oggi uno degli artisti più rappresentativi del rock milanese. il suono graffiante e ruvido, l’impostazione dichiaratamente rock e le liriche poetiche e ispirate, hanno attratto fin da subito l’interesse della critica che ha eletto La superficie delle cose come uno dei migliori dischi d’esordio: Ecco come dovrebbe essere fatto un lp d’esordio per convincere, subito, anche i palati più esigenti (Francesco Casuscelli Alias / Il Manifesto); Le nove canzoni di questo disco vanno a costituire un’opera quantomai coraggiosa, che trasuda rock’n’roll come poche e sa essere straordinariamente vera (Faustiko Rockit); Nove grandi pezzi rock, suonati senza fronzoli (Giovanni Distaso idbox); Onore a Fabrizio Coppola e giù la testa di fronte a queste nove canzoni (Christian Verzelletti mescalina). Dal 2005 ad oggi Fabrizio Coppola ha inciso un secondo disco “Una Vita Nuova, e un EP live. In attesa del terzo disco, la cui uscita è prevista per gli inizi del 2009, il cantautore milanese sta girando lo stivale con una nuova formazione elettrica e nuove canzoni, che non mancherà di presentare in quello che si annuncia come un live travolgente.

Libido:

Originari di Concorezzo, poco più che venenni, i Libido hanno già all’attivo decine di ottimi concerti. Dopo aver vinto per due anni consecutivi il concorso Emergenza Rock, ora i quattro stanno scrivendo canzoni per quello che sarà il loro disco d’esordio. A metà strada fra i Marlene Kuntz e Ligabue, fra gli Afterhours e i cantautori italiani degli anni ’70, i Libido dimostrano che si può fare ottima musica senza atteggiarsi a superstar, anche in questo periodo di apparenze, anche quando le mode si alternano a velocità impossibili, anche qui in Italia, in brianza come a Milano. Questi ragazzi sono la dimostrazione che per fare del buon rock bastano una chitarra, un basso, una batteria, e tutto il resto è passione.

\\\\\25 giugno
Psychovox:

Gli Psychovox sono una delle rivelazioni più importanti degli ultimi anni. Cresciuti nei ranghi del grunge, del noise e del post-rock, i tre di Olginate si sono ben presto sottratti ai cliche del rock alterntivo per sviluppare un sound più unico che raro. La voce di Laura Spada si impone con tutta la sua rabbia e la sua potenza su un’architettura di suoni roventi. Pixies, Motorpsycho, Nirvana, Muse, queste sono alcune delle influenze riscontrabili nel suono della band, ma nessun paragone basterebbe a descrivere la particolarissima musica degli Psychovox. La loro dimensione è il palcoscenico, il loro ambiente naturale è il live, solo andandoli ad ascoltare dal vivo si può apprezzare la loro unicità che non manca mai di moltiplicare i proseliti in tutta la brianza.

LaCorte:

Vimercatesi doc, i LaCorte hanno alle spalle anni di esperienza maturata grazie all’assidua militanza in band che si rifacevano esplicitamente al sound di Seattle. Dopo essersi ispirati per quasi dieci anni a gruppi storici come Pearl Jam, Soundgarden e Faith No More, i ragazzi dei LaCorte hanno raggiunto una notevole maturità che li ha portati a incidere il primo EP (“Percezioni di vita distorte”) ad inizio 2008. Rock’n’roll vivace e di pregiata fattura, testi in italiano, improvvisazioni folgoranti dal vivo, sono solo alcuni ingredienti che contraddistinguono i LaCorte. Composta da musicisti ai limiti del professionismo, questa è una delle band più promettenti del capoluogo Vimercatese.


\\\\La location:

Il festival RIV si terrà alla nuova area feste di Vimercate. Inaugurata l’anno scorso, l’area feste è situata in via degli atleti, a ridosso del aprcheggio del centro sportivo e delle piscine. Con i suoi 9000 metri quadri di verde e la sua caratteristica struttura ad Y, l’area è in grado di ospitare fino a 2000 persone. A partire da quest’estate quest’area ospiterà diverse iniziative culturale e eventi di altro tipo, tra cui la seconda edizione dell’ACROPOLIS FEST.


\\\\L’associazione Acropolis


Con il RIV festival l’associazione Acropolis inaugura la sua attività per l’estate 2008. Nella seconda settimana di luglio, sempre presso l’area feste di via degli Atleti, si terrà ancora una volta l’ACROPOLIS FEST, che quest’anno prevede l’esibizione di artisti di importanza internazionale del calibro di: THE STYLES e FIGLI DI MADRE IGNOTA, da poco tornati a casa dopo due intensi tour europei.

Per ulteriori informazioni sull’attività dell’associazione visitate il nostro sito:

http://www.myspace.com/acropolisvime

circolo “Arci Acropolis”
via degli atleti
20059 Vimercate (MI)
Music Biz Cafe, parla Andrea Rosi (Sony Music Italy)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.