Comunicato Stampa: Melody Fall in concerto a Milano, Roma e Firenze

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.


Melody Fall

la band torinese con
…più di 2000 fan ai loro concerti in Giappone!
…360mila ascolti sul loro Myspace!
…un contratto con la Band Recordings per pubblicare i loro dischi in America!

e in più...

…il P.i.m.i. li ha votati tra i 20 migliori album del 2007!

...selezionati per la 58ma edizione del Festival di Sanremo nella categoria ''Giovani''!

presenta in concerto l' omonimo album uscito per Universal Music

Mercoledì 14 maggio ore 21.00
c/o ALCATRAZ
(Via Valtellina 25 Milano)
Apriranno il concerto i Notimefor
Prezzo del biglietto: 13,80 euro
Infoline : 02 690 163 52

Venerdì 16 maggio ore 22.30
c/o CLASSICO VILLAGE
(Via Libetta 3, Roma)
Apriranno il concerto i Blaise
Prezzo del biglietto: 8 euro
Infoline: .: 349 59 62 398

Sabato 17 maggio ore 21.30
c/o VIPER CLUB
(Via Pistoiese -Via Lombardia LE PIAGGE - Firenze)
Apriranno il concerto i Her Band e Skylong
Prezzo del biglietto: 15 euro
Infoline: 055.318.231

Rock, Pop, Pop-punk, emo, emocore, screamo… le etichette, come al solito, lasciano il tempo che trovano. Fan, giornalisti, negozianti: ognuno cataloga la musica come meglio crede. Ma su una cosa non si discute: per fare grande una band ci vogliono canzoni, freschezza, energia, sensibilità, estro e credibilità.
Ovvero tutto quello che i Melody Fall, passaporto torinese e neanche 83 anni in quattro, stanno dimostrando di possedere da un paio d’anni a questa parte. Da quando cioè, ancora liceali, sono venuti alla ribalta e hanno esportato il loro talento in Usa e Giappone, rivelandosi con un primo album tutto in inglese (“Consider Us Gone”) che non ha nulla da invidiare a certe produzioni di pop-punk californiano.
Nemo propheta in patria, si direbbe, se non fosse che i nostri, complice il tamtam dei fan sulla rete, hanno raccolto consensi anche dalle nostre parti, quanto basta a legittimare, adesso, il fatidico esordio “ufficiale” in Italia. Che arriva con un biglietto per il solenne palco del Festival di Sanremo e un album in cui, per la prima volta, aprono le porte anche alla lingua italiana, regalandoci canzoni in straordinario equilibrio fra suono americano e gusto melodico indiscutibilmente tricolore.


¬¬¬¬¬¬¬¬¬¬¬¬¬¬¬¬¬¬ L’avventura dei Melody Fall - Fabrizio Panebarco, Pier Andrea Palumbo, Marco Ferro e Davide Pica - comincia nel 2003, in un liceo di Torino (dal quale si sono appena maturati). Dividono gli stessi gusti musicali e in breve tempo si ritrovano a mettere insieme una band. Si barricano in una sala prove e plasmano la propria identità musicale su quella delle loro band pop-punk statunitensi preferite. Dopo un paio d’anni di gavetta, durante i quali rafforzano le loro potenzialità live e un primo EP, i Melody Fall vengono messi sotto contratto dalla Wynona Records, etichetta indipendente genovese specializzata in produzioni pop-punk e emo. Nel frattempo i concerti in Italia allargano il fan base della band, che nell’estate del 2006 torna in studio per registrare il suo album d’esordio, “Consider Us Gone”, cantato interamente in inglese.

L’album esce all’estero all’inizio del 2007, al termine di un tour in Giappone che si rivela un vero e proprio bagno di folla. Ai loro show accorrono migliaia di fan impazziti che conoscono già a memoria i testi delle loro canzoni. La stampa giapponese li adotta e dedica loro diversi articoli. Altrettanto succede in Francia (vedi il mensile Rock One che dedica loro ampio spazio), dove i ragazzi vanno a suonare dal vivo nell’aprile del 2007.


Presto gli accessi al loro Myspace aumentano in modo esponenziale. Fan giapponesi, europei, italiani intasano il sito per complimentarsi quotidianamente con i ragazzi, per cercare informazioni sulla band, sui futuri concerti e l’attività discografica. Anche l’etichetta giapponese che ha pubblicato nel Sol Levante l’album d’esordio, la Redtone Records, chiede alla band un nuovo lavoro da promuovere per poterli ospitare ancora una volta in tour.

A inizio 2008 Stefano Senardi (Nunflower ), discografico di lungo corso, ed Ettore Caretta (Concerti e Produzioni), si accorgono di loro e firmano un contratto di management con la band.

A marzo 2008 i Melody Fall sbarcano al Festival di Sanremo, categoria ''Giovani'', con il brano “Ascoltami”. E’ il biglietto da visita dell’album “Melody Fall”, pubblicato da Universal Music Italia: 12 canzoni (e una ghost track…) destinate a lasciare il segno.

www.myspace.com/melodyfall
www.melodyfall.com
www.concertieproduzioni.com
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.