Dada, ecco lo 'store' italiano: mp3 in abbonamento e community musicale

Dada, ecco lo 'store' italiano: mp3 in abbonamento e community musicale
A pochi giorni dal lancio di una piattaforma di distribuzione musicale negli Stati Uniti in joint venture con Sony BMG (vedi News), la società fondata da Paolo Barberis e controllata al 46, 5 % da RCS introduce anche in Italia un “negozio” di download cercando – per prima sul nostro territorio – una strada alternativa ad iTunes e al suo modello dominante di download “alla carta”: con The Music Movement (http://it.dada.net/), in prova gratuita dal 9 al 13 giugno per gli utenti pc, Dada propone infatti un’offerta in abbonamento e “a bouquet” di brani musicali in formato mp3 e senza DRM, dunque scaricabili senza limiti su qualunque tipo di riproduttore digitale (computer, iPod e altri modelli di lettori portatili, telefonini: partecipano all’iniziativa tutti gli operatori locali di telefonia mobile, Telecom, Vodafone, Wind e 3). Il catalogo iniziale include i repertori delle major Sony BMG e Warner Music più quelli delle etichette indipendenti rappresentate dal distributore digitale The Orchard (in home page Giovanni Allevi, Anna Tatangelo, Piero Pelù, Madonna, Ligabue, Celine Dion, Sonohra, Estelle, Sara Bareilles, ecc), a prezzi decisamente più contenuti di quelli correnti: pagando 3 euro a settimana si ha diritto di sfruttare 7 “crediti” per scaricare musica, video e altri contenuti (un credito, un download: in pratica, 0,43 € a mp3). Grazie al sistema di “dual delivery”, i download si possono effettuare contemporaneamente sul telefono cellulare e sul computer (in qualità più elevata). Il servizio sfrutta inoltre le funzionalità di community, chat e blog che hanno fatto la fortuna di Dada (12 milioni di utenti in oltre 40 paesi del mondo): fan e artisti avranno a disposizione un proprio “personal space” per condividere playlist, brani ascoltabili in streaming, video, foto, suonerie, notizie, commenti.
“Questo lancio”, spiega Barberis, “rappresenta una delle sfide più importanti che Dada abbia mai affrontato. In questo modo entriamo in uno dei mercati a più alto potenziale ma al tempo stesso più complessi che la Rete sta generando”. Andrea Rosi (Sony BMG) sottolinea che la major “ha scelto Dada in Italia come primo esperimento di questo tipo in Europa”, mentre Salvatore Monteleone (Warner Music Italia) pone l’accento sulla volontà dell’azienda di “continuare ad accrescere la relazione tra artisti e fans”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.