Sempre meno star internazionali in Italia, a rischio i festival estivi

Sempre meno star internazionali in Italia, a rischio i festival estivi
Sembra che gli artisti internazionali non riescano a suonare in Italia. Kylie Minogue partirà a maggio da Parigi con una tournée europea che toccherà ventuno paesi diversi tranne il nostro; Bon Jovi debutterà in Germania a fine maggio ma tra gli undici paesi europei che visiterà in tour, non sarà presente l'Italia; la stessa cosa accadrà anche con Mady J. Blige, Juanes, Status Quo, Eric Clapton, Robert Plant con Alison Krauss e molti altri. "L'ultima volta che è venuta a Milano Kylie Minogue", spiega Claudio Trotta della Barley Arts, "Non è riuscita a vendere più di cinquemila biglietti. C'è una forte differenza tra i gusti tra il nostro pubblico e quello degli altri paesi, soprattutto nel Nord Europa. Basta pensare", prosegue Trotta, "che in Belgio la prevendita carente ha costretto lo spostamento del concerto di Bruce Springsteen dallo stadio Roi Baudouin di Bruxelles allo Sportpaleis di Anversa mentre da noi lo show a San Siro è già praticamente esaurito". Ma come si spiega il fatto che un gruppo come i Bon Jovi sia già la seconda volta che non include l'Italia nella loro tournée? "Ho trattato una possibile data", ha spiegato Andrea Pieroni della Live di Firenze, "ma la band voleva suonare a San Siro mentre io credo che oggi ce la faccia a fatica a riempire il Datch Forum". Intanto per motivi economici salta il Telecomcerto di Roma e di conseguenza lo show di Prince. Anche il Jammin' Festival soffre di una prevendita al di sotto delle aspettative tenendo conto della presenza dei Police e di Vasco Rossi. "A parte poche eccezioni, l'Italia non è pronta culturalmente per grandi festival come Glastonbury o Rock Am Ring", spiega Pieroni, "ma se noi imprenditori non investiamo sul futuro, il sistema-musica in Italia non crescerà mai". (Fonte: Quotidiano Nazionale)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.