Sony BMG: Weiss preferito a Clive Davis perché più parsimonioso?

Sony BMG: Weiss preferito a Clive Davis perché più parsimonioso?
Perché Rolf Schmidt-Holtz, amministratore delegato di Sony BMG, ha messo da parte Clive Davis sostituendolo con Barry Weiss (vedi News)? Negli ambienti musicali se lo chiedono in tanti (compreso Davis che, secondo Roger Friedman di Fox News, è stato preso di sorpresa dalla decisione), e la risposta più sensata sembra essere la seguente: perché in tempi duri, confusi e poco romantici come questi un manager razionale, oculato e attento ai costi come Weiss risulta persino più prezioso di un talent scout di fama leggendaria come Davis (ormai settantaseienne, oltretutto, e molto più costoso). Così si spiegherebbe anche la decisione di affidare all’ex presidente Zomba il coordinamento di tutte e nove le etichette che fanno capo al versante BMG della major (Davis soprintendeva solo a RCA, Arista e J Records), mossa che preluderebbe anche ad altri sfoltimenti negli organici aziendali.
Ora che ha deciso di liquidare anche il chief operating officer Tim Bowen e il braccio destro di Davis, Charles Goldstuck (quest’ultimo, stando a certe gole profonde, avrebbe pagato proprio il suo mettersi in diretta concorrenza per il ruolo di amministratore delegato), ci si aspetta da parte di Schmidt-Holtz un coinvolgimento più diretto negli affari quotidiani della società. Il manager tedesco, pur visitando settimanalmente gli uffici newyorkesi di Sony BMG, vive ancora in Europa e aveva finora delegato gran parte dell’ordinaria amministrazione ai suoi sottoposti. Ma ora le strategie potrebbero cambiare: magari per spianare la strada all'ipotetica vendita del 50 % della joint venture in mano a Bertelsmann al socio Sony.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.