Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Industria / 17/04/2008

Musica e video on-line, Plugged.In anticipa MySpace Music

Musica e video on-line, Plugged.In anticipa MySpace Music
E’ un contenitore di video musicali on-demand ad alta definizione (oltre 10 mila filmati già disponibili al momento del lancio), ma più che a YouTube assomiglia, per la multifunzionalità e le caratteristiche di “social networking”, al MySpace Music prossimo venturo (vedi News). PluggedIn.com, che da ieri (mercoledì 16 aprile) è on-line in versione beta, offre gratuitamente al pubblico clip musicali forniti su licenza da case discografiche come Universal Music, Sony BMG ed EMI (manca, tra le major, la sola Warner Music, che tuttavia è in trattative con i gestori del sito), alle quali garantisce in cambio, come è ormai usuale, una quota degli introiti pubblicitari. Tra i primi finanziatori dell’impresa figura Overbrook, società che fa capo all’attore e cantante Will Smith, al produttore di “Io sono leggenda” James Lassiter e a Ken Stovitz, che complessivamente vi hanno già investito circa 2 milioni di dollari.
Oltre al catalogo video riproducibile con un player HD – in home page, al debutto, figurano filmati di AFI, Nine Inch Nails, Rufus Wainwright, Eminem e Roots – il sito contiene già più di un milione di profili dedicati ad altrettanti artisti; ma anche tutti gli utenti, come avviene normalmente nei social network, possono crearsene uno proprio e pubblicare playlist condivisibili con altri fan. Non solo: chi visita PluggedIn.com potrà anche acquistare biglietti per concerti, merchandising e cd o download collegandosi a siti esterni come eBay e Amazon (anche questi incassi verranno spartiti con i fornitori di contenuti). Dalla società di Seattle proviene l’amministratore delegato Jeff Somers che, richiesto di commentare le differenze tra il suo sito e MySpace Music ha dichiarato laconicamente: “La più grande è che noi siamo già in rete”.