Red Bull come Starbucks: presto un'etichetta discografica?

Il successo conseguito in campo discografico da Starbucks, scrive il solitamente ben informato Peter Lauria sul New York Post, avrebbe convinto la Red Bull a seguirne le orme: tanto che il produttore del noto “energy drink” potrebbe aprire a sua volta un’etichetta entro la fine di quest’anno. La società di origine austriaca, del resto, è nota da tempo per iniziative di promozione nel campo musicale come la Red Bull Music Academy e i Red Bull Music Labs, e ha finanziato recentemente la costruzione di un nuovo studio di registrazione in California, a Santa Monica: la sala, gestita a quanto pare da un ex A&R della Universal, Greg Hammer, sarebbe stata messa gratuitamente a disposizione di alcune rock band indipendenti nella speranza di individuarne qualcuna da mettere sotto contratto.
    Il successo conseguito in campo discografico da Starbucks, scrive il solitamente ben informato Peter Lauria sul New York Post, avrebbe convinto la Red Bull a seguirne le orme: tanto che il produttore del noto “energy drink” potrebbe aprire a sua volta un’etichetta entro la fine di quest’anno. La società di origine austriaca, del resto, è nota da tempo per iniziative di promozione nel campo musicale come la Red Bull Music Academy e i Red Bull Music Labs, e ha finanziato recentemente la costruzione di un nuovo studio di registrazione in California, a Santa Monica: la sala, gestita a quanto pare da un ex A&R della Universal, Greg Hammer, sarebbe stata messa gratuitamente a disposizione di alcune rock band indipendenti nella speranza di individuarne qualcuna da mettere sotto contratto.

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.