Eros Ramazzotti: 'Jeff Porcaro doveva produrmi un disco'

Eros Ramazzotti: 'Jeff Porcaro doveva produrmi un disco'
In attesa di ricevere il premio alla carriera Niaf Award 2008 il prossimo 4 aprile a New York (vedi News), Eros Ramazzotti ha ricordato alcuni episodi del suo rapporto tormentato con gli Stati Uniti. Il cantante romano nel 1991 aveva infatti rifiutato un contratto americano offertogli da Tony Mottola e Clive Davis dopo il suo primo concerto alla Radio City Music Hall. "Feci male? Non so, seguii l'istinto del momento. La condizione che entrambi posero fu quella di vivere a New York in pianta stabile", ha raccontato Eros. "Pensai a tanti grandi artisti che avevano cercato di cantare in inglese e avevano fallito. E poi il grande passo l'avevo già fatto, da Cinecittà a Milano".
Ramazzotti ha parlato inoltre di una collaborazione con Jeff Porcaro mai andata in porto: "Una volta gli chiesi, 'Quanto vuoi per produrmi un disco?'. E lui:' Per un amico lo faccio volentieri gratis'. Purtroppo morì prima che fosse possibile". (Fonte: La Repubblica)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
26 nov
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.