Roots music americana, Shout!Factory compra il catalogo Hightone

Roots music americana, Shout!Factory compra il catalogo Hightone
Notizia di interesse per gli appassionati di musica “roots” statunitense: la casa video-discografica Shout!Factory, specializzata in musica tradizionale e nel rilancio di artisti usciti dal mainstream (Solomon Burke, Blasters, Violent Femmes, X, Susanna Hoffs delle Bangles) ha acquistato il catalogo della indie HighTone Records, che include titoli di artisti come Robert Cray (nella foto), Dave Alvin (Blasters), Tom Russell e Jimmie Dale Gilmore. L’etichetta californiana è stata fondata nel 1983 a Oakland da Larry Sloven e Bruce Bromberg, e nell’arco della sua esistenza ha pubblicato molti dischi di genere country, blues, rockabilly, gospel, western swing e “americana”.
A partire dal prossimo mese di agosto, ha spiegato l’amministratore delegato Richard Foos a Billboard.biz, Shout!Factory inizierà a ristampare numerosi titoli della Hightone sul mercato tradizionale e su quello digitale.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.