Marian Trapassi: ‘Nel mio album racconto l’universo femminile’

Marian Trapassi: ‘Nel mio album racconto l’universo femminile’
E’ nei negozi dal 7 marzo il nuovo album di Marian Trapassi, e non è un caso che la data d’uscita scelta fosse così vicina alla festa della donna: “Vi chiamerò per nome” ha infatti un filo conduttore, l’universo femminile nelle sue diverse sfaccettature.
“Mi ero stufata di parlare in prima persona, anche se ognuno dei brani del disco in realtà racconta anche un po’ di me”, ha esordito Marian, “volevo recuperare lo stile cantautorale, quello che si ispira al cantastorie, e così come prima cosa ho scelto il titolo che avrei dato al mio nuovo lavoro: avrei dato un nome vero alle mie canzoni”.
Le protagoniste si chiamano Viola, Margherita, Sofia e Maja, ma ci sono anche Lucilla, Valentina, Marta e Carla: “I brani parlano delle giovani donne alle prese con i problemi quotidiani, dalla famiglia al lavoro, dal sesso alle battaglie di tutti i giorni”, ha raccontato la cantautrice.
“Margherita” è la prima ad essere stata composta: il tema trattato è quello del matrimonio, un’istituzione che si evolve e a volte viene messo da parte, ma nonostante ciò non perde il suo fascino nell’immaginario femminile.
C’è una cover di “Vai Valentina”, una riflessione su sesso e amore resa celebre da Ornella Vanoni.
C’è anche “Sofia”, ragazza allegra e felice alla quale Marian ha voluto dare due voci: la sua e quella di Syria, che ha accettato di duettare con lei in questa canzone.
“Ci siamo conosciute online e abbiamo scoperto di abitare vicinissime, così ci siamo incontrate ed è nata un’amicizia. Quando le ho chiesto di cantare nel mio disco ha accettato subito, e così è nata la collaborazione”, ha spiegato la cantautrice.
Poi c’è “Marta, principessa di carta”, che narra la storia di una ragazza che desidera un corpo perfetto al punto da non riuscire a porre un limite al suo sogno di magrezza.
Ci sono “Lucilla e le altre”, quattro tipologie di donne diverse che Marian racconta su una base musicale ispirata ai Beatles: “Abbiamo scelto questa canzone come primo singolo”, ha dichiarato l’artista, “anche se in un primo momento era stata scelta ‘Viola’. Quando la Universal si è accorta del mio disco (pubblicato inizialmente da un’etichetta indipendente) abbiamo però optato per ‘Lucilla e le altre’, perché ormai l’estate è vicina e le sonorità fresche che la caratterizzano sono sicuramente più adatte alla stagione”.
Gli arrangiamenti dei brani, curati dal produttore artistico Simone Chivilò, sono stati realizzati con l’intento di sottolineare certi aspetti caratteriali delle ragazze protagoniste: “Mi sono lasciata ispirare, oltre che dai Beatles, da cantanti nuove come Kate Nash, Feist e Yael Naim, sia musicalmente che per il loro modo ironico di affrontare gli argomenti trattati nei testi”, ha precisato la Trapassi.
Tra i prossimi progetti di Marian c’è un anche mini-tour, che porterà in giro per l’Italia “il piccolo spettacolo in cui suono con la mia band, vengono proiettate delle immagini e leggo delle citazioni letterarie che parlano di loro, le donne”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.