I detenuti di Rebibbia imparano a suonare (grazie ad alcuni artisti italiani)

I detenuti di Rebibbia imparano a suonare (grazie ad alcuni artisti italiani)
Alcuni artisti italiani hanno aderito a un progetto televisivo che coinvolge i detenuti del carcere di Rebibbia: Fabri Fibra, Roy Paci, Max Gazzé, Alex Britti e Piero Pelù sono solo alcuni dei musicisti e cantanti che si alterneranno durante le puntate di “Rock in Rebibbia”, il nuovo programma del canale Mtv.
Otto detenuti sono stati scelti per formare una band, alla quale farà visita un artista diverso per ogni puntata: l’intento è quello di poter mettere in scena un vero e proprio concerto, che concluderà questa prima serie della trasmissione.
“Mi ha colpito la loro voglia di fare, di esserci. La tecnica conta poco”, ha dichiarato Gazzé.
I condannati si dicono divertiti dall’iniziativa, ed è per questo motivo che il canale televisivo ha deciso di lasciare lo studio di registrazione a loro disposizione una volta terminato il programma. (Fonti: Corriere della Sera, La Repubblica, Quotidiano Nazionale, Il Messaggero e La Stampa)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
26 dic
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.