Comunicato Stampa: Asa in tour in Italia dal 12 al 15 marzo

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.


ASA (Asha)

La giovane cantante nigeriana che ha già conquistato l’Europa con il suo album d’esordio, arriva per la prima volta in tour in Italia dal 12 al 15 marzo

I concerti di Asa saranno aperti dalla cantante italo-marocchina MALIKA AYANE.

12 marzo - ROMA - Auditorium Parco della Musica
13 marzo - MILANO - Rolling Stone – apertura rassegna Suoni & Visioni
14 marzo - FIRENZE - Auditorium Flog
15 marzo - TORINO - Hiroshima Mon Amour

Asa suonerà con la seguente formazione: Asa, voce e chitarra; Janet Nwose, voce; Nicolas Mollard, chitarra; Jean-François Ludovicus, batteria; Stéphane Castry, basso; Didier Davidas, tastiere.


ASA, ha 25 anni, è nigeriana di Lagos e ha pubblicato uno dei dischi più interessanti del 2007. ASA, il disco, uscito anche in Italia lo scorso ottobre, su etichetta Naive, è un mix di afro-beat, soul, reggae e pop, nel quale si inserisce alla perfezione la particolare voce di Asa; bassa, graffiante e carica di energia. L’album, trainato dal singolo ‘Fire on the mountain’, ha riscosso pareri favorevoli da pubblico e media italiani; in Francia ha venduto più di 100.000 copie e nel mese di marzo sarà pubblicato anche in Inghilterra, dove in questi giorni è previsto l’airplay del singolo nelle più grandi emittenti radiofoniche.

I suoni a lei familiari sono stati quelli di Bob Marley, Marvin Gaye, Fela Kuti ed Aretha Franklin ai quali si ispira tuttora.

La sua formazione è solida: ha frequentato, per volere della madre, una delle migliori scuole del suo paese. Si è fatta apprezzare già dall'età di 18 anni in show radiofonici per nuovi talenti e si è iscritta (di nascosto) alla King's School of Music, imparando a suonare la chitarra in pochi mesi. La giovane nigeriana è senza dubbio una cantante atipica e la sua vita artistica trova lo slancio decisivo a Parigi in cui si ritrova a vivere all'età di vent'anni. E' cresciuta a Lagos, una città pullulante di gente, vibrante di energia e caratterizzata da una profonda spiritualità. Le contraddizioni e le dicotomie sono molte ed evidenti: in quel luogo convivono Islam e Cristianesimo, amore e odio, risate e violenza, povertà e benessere. Fin da bambina, preferiva cantare anzichè parlare, forse anche perchè è stata abituata alla musica da suo padre che, negli anni, aveva collezionato numerosi dischi: dai classici soul ai ritmi nigeriani. La musica per lei è stata un'importante via di fuga dalla solitudine ed un mezzo per sognare ad occhi aperti. Asa ha un insaziabile desiderio di vivere la vita a pieno, immergersi nella musica ed incontrare persone. Nel giro di poco tempo diventa un idolo in Nigeria ed ora si affaccia all'Europa con una musica contaminata da pop e soul che propone con una melodia inconfondibile. I testi traggono spunto dal suo paese, dalla quotidianità e dalle cose della vita espressi con un'ironia ed un candore disarmanti. In Nigeria i singoli "Eyé Adaba" e "Jailer" sono diventati da tempo tormentoni in radio. La cantante franco-nigeriana da sempre sostiene che desidera che la sua musica "tocchi le persone" e che, come africana, vuole ridare speranza alla sua gente, "ma anche parlare a loro nome" per "mostrare al mondo quello che di bello e positivo nasce nel continente nero". .



“Voglio che la mia musica tocchi le persone. Come africana, voglio ridare speranza alla mia gente, ma anche parlare a loro nome. Voglio mostrare al mondo quello che di bello e positivo nasce nel continente nero.“

La sensualità s’intreccia con la spiritualità, la ribellione con la saggezza, in questo primo album ispirato e ottimista. Altamente personale e totalmente universale, la musica di Asa supererà senza dubbio tutte le frontiere, non solo geografiche ma anche quelle del cuore e dell’anima.
Africa, come battito del mondo… Africa, come causa di guai…
Africa, come un pianto di speranza che risuona nelle tue orecchie… Africa, come Asa.

www.asaofficial.com

www.naive.fr
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.