EMI, un top manager per massimizzare i profitti del catalogo

EMI, un top manager per massimizzare i profitti del catalogo
Van bene i "blockbuster" e le novità di stagione, ma il patrimonio più prezioso della EMI, ripete instancabilmente il "boss" Guy Hands, è il suo catalogo storico. E siccome a suo modo di vedere quest'ultimo non è ancora sufficientemente valorizzato, così si spiegano i suoi più recenti innesti nell'organigramma aziendale: che vedono assegnare al managing director di Terra Firma, Stephen Alexander, il ruolo di responsabile di una nuova unità operativa dedita appunto alla gestione del catalogo, delle compilation, degli studi di registrazione e degli archivi, mentre a Ron Werre, direttore mondiale vendite, viene attribuito anche il compito di sviluppare licenze e sincronizzazioni in film, programmi televisivi, videogiochi e pubblicità.
Alexander non si limiterà a gestire un programma di ristampe e di riconfezionamenti del repertorio ma dovrà anche studiare e mettere sul mercato nuovi prodotti tagliati su misura per "target" specifici di consumatori. "La EMI", ha ricordato il manager, "dispone di uno dei più importanti cataloghi e archivi nel mondo, con artisti come Beatles, David Bowie, Queen, Pink Floyd, Dean Martin, Beach Boys, Bob Seger, Maria Callas e molti altri. Io e il mio team faremo in modo di portarli al più ampio pubblico possibile".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.