Rimane in prigione almeno fino ad aprile il marito di Amy Winehouse

Rimane in prigione almeno fino ad aprile il marito di Amy Winehouse
Niente da fare: Blake Fielder-Civil, il marito di Amy Winehouse, anche alla sua seconda apparizione in tribunale non è riuscito a tornare in libertà. Arrivato scortato alla Snaresbrook Crown Court di Londra dalla prigione di Pentonville della città stessa, l'uomo, 25 anni, accusato d'aver fuorviato la giustizia tentando di corrompere una figura chiave che lo aveva accusato di percosse gravi, è stato riaccompagnato in cella dopo due ore di dibattimento. Dopo essere arrivata in ritardo alla prima apparizione, stavolta Amy (che, nel frattempo, è stata prosciolta dalle accuse di complicità col consorte) non si è fatta vedere generando subito, sui media britannici online, due -per così dire- "scuole di pensiero": da una parte coloro i quali sostengono che è ripiombata nel tunnel della droga, dall'altra quelli che affermano che vuole cambiare totalmente "giro" anche allentando il rapporto con Blake. L'uomo rimarrà in prigione sino alla fine del prossimo aprile. Il processo vero e proprio inizierà in giugno.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.