Sanremo 2008: il futuro di SanremoLab

Sanremo 2008: il futuro di SanremoLab
Maurizio Caridi, di Sanremo Promotion, si dice più che soddisfatto dell’esito dei lavori di quest’anno di SanremoLab, che già a marzo aprirà le iscrizioni per la prossima edizione: due delle tre artiste selezionati fra i dodici finalisti (Giua e Ariel) sono arrivati nella finale dei Giovani - peccato per la terza, Valeria Vaglio, non meno meritevole - e il numero degli iscritti indica una tendenza positiva. Igor Varnero ribadisce l’intento del Comune di Sanremo di lavorare in direzione di un progetto più ampio e articolato, sia in termini di attività educative e didattiche da svolgersi a Sanremo, sia in forma di tour dei giovani di Sanremolab.
Massimo Cotto riassume le modalità di accesso a SanremoLab, e precisa che non esistono canzoni per Sanremo e canzoni “altre”, ma solo canzoni belle e brutte.
Giua: “Per me SanremoLab è stata l’occasione di conoscere altri artisti giovani, e per arrivare preparata al meccanismo del Festival”. Ariel: “Consiglio a tutti questa esperienza, abbiamo imparato cose importanti e ricevuto buoni consigli”. Valeria Vaglio: “Sono sempre stata scettica nei confronti dei concorsi, musicali e non. Molti artisti bravi sono stati vittime di certi meccanismi scorretti di certi concorsi. Poi ho scoperto che le persone della commissione sono persone gentili, umane, con le quali si può parlare”.
Maurilio Giordana, di Radio 103, componente della commissione di SanremoLab: “Secondo me le canzoni dei dodici finalisti di Sanremolab hanno tutte potenzialità radiofoniche, credo che siano state scelte con criteri corretti e non di parte”.
Massimo Cotto: “Insegnare il talento è impossibile, noi cercheremo di riconoscerlo quando lo vedremo”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.