Giangilberto Monti: 'Nel mio disco brani inediti scritti negli ultimi 30 anni'

“Ce n’est qu’un début” è il titolo del nuovo album di Giangilberto Monti, cantautore milanese che si è sempre diviso tra il teatro e la canzone. Con questo nuovo disco, Monti segna il suo ritorno alla composizione e ai brani inediti che aveva tralasciato negli ultimi anni. L’artista ha infatti pubblicato “Dizionario dei cantautori” nel 2003, un album sulla ricerca della canzone d’autore italiana e “Maledette canzoni”, un album sui maudit francesi Léo Ferré, Boris Vian e Serge Gainsbourg, da lui riadattati in italiano.
A breve Giangilberto darà il via ad una tournée nei club del nostro Paese: “Stiamo preparando da tempo un tour nei club”, conferma Monti a Rockol, “E’ una cosa che non faccio da una vita, ultimamente ho sempre privilegiato i teatri. Ripresentarci dove in effetti la musica si ascolta è un po’ una sfida perché c’è una curiosità da parte mia che è immensa: è tanto tempo che non frequento questi posti. Cercherò di portare in concerto molti brani del mio repertorio e non solo quelli di questo disco”.
L’album contiene brani inediti scritti da Monti negli ultimi trent’anni: “Era da una vita che non pubblicavo una album di inediti. Alla fine un autore rimane tale e io sul cantautorato ho fatto un percorso all’inverso, una vota che ho lasciato la scena attiva ho fatto altre cose, ho dovuto mangiare tutto questo mondo e prendermi del tempo per digerirlo. Ci sono poi argomenti che non invecchiano”, prosegue, “‘Tarantella parlamentare’, per esempio, è un manifesto dell’antipolitica che io ho scritto tanto tempo fa ma che è ancora attuale, purtroppo. Ai tempi mi avevano impedito di pubblicarla nel mio primo disco”.
Monti ha realizzato negli ultimi anni anche uno spettacolo teatrale dal titolo “Un po’ dopo il piombo”: “Lo spettacolo ha girato tutto il 2007, siamo stati anche al teatro di Trento. E’ uno spettacolo molto duro, perché racconta la storia d’amore tra Renato Curcio e Margherita Cagol, due ragazzi che si incontrano all’università e come tanti altri si innamorano. All’inizio nessuno sa come andrà a finire, ma questa coppia ha segnato gran parte della nostra storia. C’è una frase che Curcio ha rilasciato dopo tanti anni che dice ‘che siamo stati sconfitti è un luogo comune, ma io non so chi abbia vinto poi questa partita’. ‘Cara mamma, Milano’ è infatti una canzone del disco che parla di questa storia, racconta della Cagol che arriva a Milano lasciando la sua città, Trento, e abituata al verde e alle montagne, si spaventa di quello che si trova di fronte. Milano è così, non c’è niente da fare. Se sei a Roma e la fidanzata ti lascia, esci e fai un giro per i monumenti, e magari stai un pochino meglio. Ma se la ragazza ti lascia e sei a Milano, hai voglia a stare meglio se esci e ti trovi immerso nel grigio e nella nebbia”.
“La differenza tra me e il grande Giorgio Gaber, che noi tutti abbiamo nel cuore”, spiega Monti, “è che lui aveva una grande attenzione per lo spettacolo e le canzoni erano le stesse delle sue esibizioni a teatro. Quello a cui tengo io invece è che le canzoni e il mio spettacolo possano vivere entrambi di vita propria ed emozionare indipendentemente l’uno dall’altro”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.