Sanremo 2008: i Duran Duran in sala stampa

Sanremo 2008: i Duran Duran in sala stampa
E’ direttamente Pippo Baudo a introdurre i Duran Duran, ospiti di questa sera sul palcoscenico dell’Ariston, in sala stampa. “Torno indietro nel tempo, nella mia giovinezza televisiva – afferma il direttore artistico del Festival, - Con loro siamo diventati anche amici e mia figlia va a trovare spesso Simon. Appena si è presentata l’occasione di riaverli sul palco non ce la siamo fatta scappare”. “Mi sembra di stare nel film di Fellini “Ginger e Fred” ribatte Simon Le Bon.
Ecco alcune domande rivolte dai colleghi alla band.
Com’è la scena musicale rispetto a quando avete cominciato? “E’ cambiato tutto oggi, esistono i new media. La situazione attuale è caratterizzata dal timore nei confronti di questi mezzi. Le generazioni attuali non concepiscono quasi l’acquisto di qualsiasi supporto. Se fossi un discografico sarei preoccupato. Colpa lotro che non hanno colto l’evoluzione e si trovano presi in contropiede. Noi personalmente siamo soddisfatti di quello che facciamo”.
Chi oggi è all’altezza dei Duran Duran di vent’anni fa? “Ci sono diversi artisti molto promettenti come i Klaxons e Amy Winehouse”.
Qual è stato il percorso per arrivare al nuovo disco che vi ha fatto entrare nel duemila con un cambio totale di suono? “Ci interessa fare musica che possa piacere ai ragazzi e l’uscita dal gruppo di Andy ovviamente ha inciso, anche se avevamo già preso la decisione di collaborare con Timbaland anche se Andy fosse rimasto nel gruppo”.
Quali differenze avete notato qui al Festival? “E’ migliorata l’organizzazione e ci sono sempre molte belle ragazze in giro. L’ultima volta eravamo proprio ragazzini. Adesso riusciamo a dormire di più. Sì, è vero, ci esibiremo in playback, ma siamo particolarmente orgogliosi del modo autentico con il quale riusciamo ad esibirci in playback”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.