Chumbawamba e gli incidenti a Torino: «Ci siamo inventati tutto»

Tutta la faccenda ha l'aria di una di quelle trasmissioni-bufala di Minoli e Liguori, quelle in cui alla fine si dice: "Sì, ci siamo inventati tutto, ma lo abbiamo fatto per farvi riflettere". I Chumbawamba hanno ammesso di aver finto il coinvolgimento della cantante Alice Nutter negli scontri tra polizia e squatter a Torino, mentre in realtà è semplicemente accaduto che il loro autobus ha sbandato e Alice ha picchiato la faccia contro uno spigolo, rompendosi uno zigomo (vedi Archivio Rockol). La loro portavoce Debra Geddes ha spiegato: «I ragazzi sono stati testimoni di incidenti a Roma, e Alice si è fatta male nel tratto di strada tra Bologna e Torino. Non c'è alcun legame quindi tra i due avvenimenti. Hanno elaborato la versione delle manganellate perchè sentono sulla propria pelle la profonda ingiustizia perpetrata ai danni di persone che sono state ingiustamente incarcerate in Italia. Volevano sensibilizzare l'opinione pubblica inglese».
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.