Manic Street Preachers in Italia: «Il prossimo album sarà più rock»

Manic Street Preachers in Italia: «Il prossimo album sarà più rock»
I Manic Street Preachers sono il gruppo del momento: freschi trionfatori del referendum indetto da "Q", probabilmente la più autorevole rivista musicale inglese, sono venuti a Milano per un concerto (stasera 5 novembre). Rockol ne ha approfittato per parlare con Nicky Wire, "mente" del trio di "This is is my truth tell me yours". Il bassista (e autore dei testi) della band ha già le idee chiare sul prossimo, sesto album dei Manics:
«Sarà molto più semplice e più rock. Meno "cinematografico" del nostro ultimo disco, dove abbiamo usato molti archi e tastiere per suggerire un'idea di pace, di serenità interiore». E ci sarà anche qualche canzone allegra, in modo che questo disco sia distribuito anche in America?
«Ah, non lo so, vedremo! In effetti, questa storia che il nostro disco è considerato "triste" dagli americani è molto divertente e potrebbe ispirarmi un pezzo… Comunque, credo sia solo un aspetto di quanto America ed Europa siano in una fase di lontananza musicale. Sembra che alle radio Usa in questo momento interessino solo questo rhythm'n'blues sdolcinato che a noi europei non dice assolutamente niente, e un hip-hop che è solo lontano parente di quello dei Public Enemy».
Non siete un po' sorpresi dal grande successo commerciale del vostro disco?
«In parte sì. Però anche i Radiohead hanno venduto tanto. Credo che sia una prova del fatto che alla gente interessa qualcosa di più sostanzioso delle solite canzoncine. Tutti si sorprendono del fatto che noi abbiamo scritto canzoni parlando di gente che lavora oppure, che so, di Van Gogh. Quello che io non capisco è perché così tanta gente scriva solo di come è bello fare l'amore o drogarsi».
L'intervista completa verrà proposta nel futuro prossimo su Rockol.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.