Il futuro secondo Will.i.am: 'Saranno i telefonini a creare le nuove pop star'

Il futuro secondo Will.i.am: 'Saranno i telefonini a creare le nuove pop star'
Dopo Timbaland che s’è messo a incidere canzoni inedite in esclusiva per la “telecom” Verizon (vedi News), ora anche Will.i.am. canta le lodi del telefonino e della “mobile music”. “L’industria discografica è come una nonna”, ha metaforizzato il leader dei Black Eyed Peas parlando alla platea del Mobile World Congress di Barcellona, “e gli artisti di domani hanno bisogno di fare affari con i suoi nipoti. Sarà la telefonia a produrre i Michael Jackson e le Madonna di domani”. Il popolare produttore e musicista afroamericano ha spronato i suoi colleghi a cavalcare la tigre (“non bisogna essere pigri e dire: ecco le mie undici canzoni, fatene quel che volete”), ma ha anche criticato il comportamento delle società telefoniche che cercano di vincolare gli artisti con contratti esclusivi. “L’accordo tra Timbaland e Verizon è una gran cosa, va bene. Ma tutta la gente che non usa Verizon? I musicisti sono importanti come i giocatori di football americano, di calcio o di basket. Solo che noi la palla per giocare non ce l’abbiamo”.
La soluzione? Secondo l’avvocato Ken Hertz dello studio legale Goldring, Hertz & Lichtenstein, è dietro l’angolo: “Una volta venuti a scadenza i contratti con le case discografiche, è facile immaginare una Nokia o una Sony Ericsson andare da un artista e dirgli: ‘Dacci sedici canzoni in esclusiva per i nostri telefonini. In cambio ti garantiamo un bella sommetta su ogni apparecchio venduto’. Potenzialmente è molto di più di quanto potrebbero spuntare da un’etichetta tradizionale”. La fine del mondo musicale per come lo conosciamo?
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.