Warner in crisi, ma Bronfman resta in sella

Warner in crisi, ma Bronfman resta in sella
Nonostante la crisi finanziaria in cui è sprofondata la società (21 milioni di dollari le perdite stimate per il 2007), il manager e imprenditore canadese resta saldo in sella a Warner Music: documenti pubblici in possesso della Security and Exchange Commission, l’autorità pubblica americana che vigila sulla Borsa e sui mercati, rivelano che resterà in carica almeno fino al 1° marzo 2009, con rinnovo tacito dell’accordo di anno in anno salvo volontà contraria di una delle parti. Il posto di amministratore delegato e presidente del cda Warner è decisamente remunerativo per Bronfman, il quale percepisce annualmente uno stipendio base di almeno un milione di dollari più una serie di bonus che nel 2007 gli avrebbero permesso di portare il totale della sua retribuzione a oltre 3 milioni di dollari.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.