Comunicato Stampa: Limited Edition della raccolta di Gigi D’Alessio

Comunicato Stampa: Limited Edition della raccolta di Gigi D’Alessio
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

GIGI D’ALESSIO
“MI FACCIO IN QUATTRO”
LIMITED EDITION
DA OGGI IN TUTTI I NEGOZI

“Mi faccio in 4”, la prima raccolta completa di Gigi D’Alessio, che ha debuttato direttamente al n. 1 della classifica FIMI/NIELSEN degli album aggiudicandosi subito un disco di platino con oltre 100.000 copie vendute (e con ottimi riscontri di vendita anche sulle piattaforme digitali), sarà affiancata da una prestigiosa LIMITED EDITION disponibile da oggi, 30 novembre, su etichetta Sony Bmg .

4 CD, 48 grandi successi, 2 brani inediti, “Non mettermi in croce” (singolo che ha anticipato l’album attualmente in rotazione radiofonica) e “Bambina” (brano firmato ancora una volta insieme a Mogol). Questi i numeri di “Mi faccio in 4”, titolo autoironico per l’imponente raccolta che abbraccia otto anni di carriera e sette album, da “Portami con te” del 1999 a “Made in Italy” del 2006.

La Limited Edition sarà composta da un elegante cofanetto che conterrà i 4 CD della versione normale e due bracciali di diverso colore personalizzati, che renderanno la raccolta ancora più preziosa e ambita dai numerosi fan dell’artista.
D’Alessio sarà poi impegnato in tre serate al Teatro Brancaccio di Roma, il 17, 18 e 19 dicembre con lo spettacolo “A gentile richiesta… Mi faccio in quattro”, a cura di Maurizio Costanzo con la partecipazione di Laura Freddi, mentre per un nuovo disco di inediti bisognerà attendere la fine del 2008.
“Mi faccio in 4” è il sedicesimo disco della carriera di D’Alessio che dal 2000 a oggi ha venduto circa 6 milioni e mezzo di album, ed è stato protagonista di eventi live che già fanno parte della recente storia della nostra musica, come il concerto allo stadio San Paolo ancora poco più che agli esordi nel ‘97 con 20000 persone, o il concerto in Piazza del Plebiscito del 2000 con circa 220.000 spettatori. E ancora in Piazza del Plebiscito Gigi torna da grande trionfatore nel 2005, regalando ad un pubblico di oltre 250.000 persone accorse da tutta Italia un happening senza precedenti a cui hanno partecipato anche nomi come Lee Ryan dei Blue, Lucio Dalla e Claudio Baglioni. Lo stesso concerto è poi protagonista di un altro record: a dicembre dello stesso anno viene trasmesso in prima serata su Canale 5 e raggiunge la cifra di 6.500.000 telespettatori con uno share medio del 25 %, vincendo in assoluto la prima serata, cosa del tutto inconsueta per un evento musicale. Ora a 40 anni appena compiuti è reduce da un’altra stagione di importanti successi conquistati con l’ultimo album “Made in Italy” che l’ha reso protagonista di un tour nei palasport sempre tutti sold out, e che ha consolidato anche la sua fama all’estero
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.