Discografia, entra in vigore il bonus fiscale sugli investimenti tecnologici

Discografia, entra in vigore il bonus fiscale sugli investimenti tecnologici
Le norme a favore del settore musicale previste dalla Finanziaria 2007 (sconti fiscali alle imprese discografiche che investono in opere prime o seconde di nuovi artisti, vedi News) sono scomparse nel nulla. In compenso, dopo avere ottenuto a Bruxelles il nulla osta della Commissione Europa, entrano in esecuzione le disposizioni della Finanziaria 2006 sul credito d’imposta alle aziende (musicali e non) che investono in ricerca, innovazione, nuove tecnologie e processi di riconversione industriale. A seguito di ulteriori colloqui intervenuti tra la FIMI e il Ministero dello Sviluppo Economico, sta infatti per essere pubblicato il decreto di attuazione ministeriale del bonus fiscale: la norma prevede detrazioni fino al 10 % sui costi sostenuti (compresi quelli del personale e le spese generali) per un tetto massimo di 50 milioni di euro per impresa; in campo discografico si potrà applicare ad esempio alle attività di digitalizzazione dei cataloghi musicali così come alla produzione di nuovi supporti quali schede SD e chiavette usb.
Le detrazioni saranno retroattive e potranno decorrere già dalle dichiarazioni dei redditi di maggio relative all’anno 2007 (senza necessità di preventiva notifica o autorizzazione da parte dei ministeri competenti). “Mi auguro che le aziende le utilizzeranno per ridurre l’impatto della crisi e accelerare la fase di transizione verso il mercato digitale”, commenta il presidente FIMI Enzo Mazza. “Una volta pubblicato il DM”, aggiunge, “organizzeremo degli incontri specifici anche con l’agenzia delle entrate per definire gli aspetti operativi”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.