NEWS   |   dalla Stampa / 12/01/2008

Baccini: 'Ecco il 'controfestival'. Le repliche di Buonvino e Baudo

Baccini: 'Ecco il 'controfestival'. Le repliche di Buonvino e Baudo
Non sembra destinata a cessare la polemica tra gli esclusi dal prossimo festival di Sanremo e la direzione artistica della manifestazione canora. Dalle pagine della Stampa Baccini presenta così il suo "controfestival": "Abbiamo il palco: il primo Indipendent Music Day si farà il 27 febbraio a Sanremo e sarà dedicato a Luigi Tenco". Una manifestazione, fa sapere l'artista, per rimanere "uniti contro la tornacontocrazia". Sul Corriere Povia precisa: "Questa storia che io sarei di destra mi fa vomitare: sono apolitico. Io ce l'ho con le major e con 'Radiopoli' perché due cantautori come me e Baccini, prodotti da un'etichetta indipendente, vengono trattati da artisti di serie B". L'ideale risposta, dalle pagine di Repubblica, è affidata a Paolo Buonvino, compositore membro della commissione selezionatrice di Sanremo: "Chi parla di esclusione politica sbaglia: non abbiamo ricevuto pressioni di nessun tipo. La loro canzone ha resistito alla prima scrematura, ma - alla seconda - ha semplicemente ceduto il posto ad un brano migliore. Ho anche proposto a Baudo di far ascoltare al pubblico le canzoni scartate, in modo da far sapere a tutti quanto le accuse rivolteci siano ridicole. Essere esclusi gridando al complotto è come dire 'piove, governo ladro'". Alle parole di Buonvino fanno eco quelle del direttore artistico del festival Pippo Baudo, che a TV Sorrisi e Canzoni dichiara: "Quelle di politicizzazione sono accuse inopportune e poco intelligenti: la musica non ha colore politico, esiste solo musica bella e musica brutta". (Fonte: La Stampa, Repubblica, Corriere della Sera, TV Sorrisi e Canzoni)
Scheda artista Tour&Concerti
Testi