Si chiama Julian il figlio segreto di Snoop Dogg

Si chiama Julian il figlio segreto di Snoop Dogg
Snoop Dogg ha un quarto figlio segreto. Julian Corrie Broadus, di 9 anni, ha dichiarato sul magazine “Star” di voler far parte integrante della famiglia del rapper e che vorrebbe apparire nel programma “Father hood (Rap di famiglia)” che Snoop Dogg sta per lanciare sul canale E! Entertainment. “Dovrei esserci anch’io in quello show, ma non ci sono. Non voglio diventare un attore, voglio diventare un giocatore di basket e desidero conoscere gli altri miei fratelli”, ha dichiarato il bambino. Secondo il tabloid, Julian sarebbe figlio di Snoop Dogg (vero nome Calvin Broadus) e della 34enne Laurie Holmond, che afferma d’aver concepito il bimbo tre mesi dopo il matrimonio di Snoop con l’attuale moglie Shantè, dalla quale l'artista ha avuto i figli Corde, Cordell e Cori. La Holmond afferma inoltre d’aver avuto soddisfazione dal tribunale lo scorso giugno circa la paternità di Julian e che ora desidera solo che il rapper accolga il bambino appieno nella sua vita.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.