Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Pop/Rock / 19/12/2007

Dopo 24 ore la BBC fa marcia indietro, niente censura per i Pogues

Dopo 24 ore la BBC fa marcia indietro, niente censura per i Pogues
Probabilmente si sono accorti di un eccesso di zelo, e hanno cambiato idea. Dopo 24 ore la BBC è tornata sui propri passi ed ha abolito la "censura" esercitata nei confronti di un passaggio di "Fairytale of New York"; in seguito ad eventuali accuse di omofobia per la parola "faggot" (finocchio) nel testo, testo peraltro di vent'anni fa quando il politically correct doveva ancora essere inventato, la Beeb aveva deciso di "blippare" la parola. Ma subito sono insorti, a migliaia, i lettori del "Mirror". Poco dopo Jean MacColl, madre di Kirsty, la cantante che al fianco di Shane MacGowan dei Pogues aveva cantato la parola "incriminata", riferiva che il "finocchio" era un'espressione utilizzata da dei personaggi immaginari e quindi non era un insulto per nessuno. Preso atto della situazione, e ritrovandosi "Fairytale of New York" in Top 10 con possibile effetto comico ad ogni passaggio radiofonico, Andy Parfitt, il direttore dell'ente radiotelevisivo britannico, ha revocato la censura.
Scheda artista Tour&Concerti
Testi